CUSTOMER TESTIMONIALS

I VOSTRI COMMENTI

DUFOUR 500

Elica Autoprop : APS-H5-506 - Motorizzazione : Volvo D2-75 Saildrive

 

Buongiorno, Tornato dalle vacanze e dalla crociera estiva, sono felice di darle un riscontro più che positivo sulle prestazioni dell'elica montata sul mio Dufour 500. Ho incrementato la velocità max ma, ancora più interessante, posso tenere la mia velocità di crociera con circa 400 giri in meno (1800 anziché 2200). Anche con mare formato o sotto vela massima soddisfazione.    Per sola curiosità, il mio vicino che ha scelto la concorrenza NON è altrettanto soddisfatto.. 

 

Federico C. 

 

 

 

JEANNEAU SUN ODYSSEY 33i

Yanmar 3YM20
Allora : Anche se usata per un solo giorno, mi son dato da fare per provare l'Autoprop in diverse condizioni, partendo da un test con carena abbastanza sporca (ma log pulito e tarato al 100%), volutamente non l'ho pulita prima del test. Im questa giornata di test ho prima testato la Ewol per fare un confronto a parità di condizioni, e a 2500 giri prendeva 5.5 nodi di velocità mentre a manetta non riuscivo a superare i 6 nodi a 3000/3200 giri.
Montata l'Autoprop senza nemmeno l'ausilio di una bombola, tutto in apnea, ho subito salpato per iniziare il test, il mare nel frattempo è iniziato ad aumentare a causa del libeccio intenso, innesto la marcia e sento un colpetto più brusco rispetto alla Ewol, capisco poi da varie prove successive che non sempre fa così, dipende da come si sono disposte le pale che sono tutte indipendenti tra loro. Inizio ad accelerare e tutto fila liscio senza vibrazioni, l'accelerazione è progressiva e, dando manetta, si arriva fino a 3600 giri con velocità di 6.5 nodi. A 2500 giri (massima coppia e giri di crociera) la velocità si ferma a 6 nodi, riaccelero a manetta e si risale a 6.6 a 3400 giri questa volta, segno che l'elica questa volta ha dovuto ridurre di meno il passo per condizioni marine più favorevoli in quel momento (e il decimo di nodo in più lo testimonia).

Qui il video di questo primo confronto: https://youtu.be/RJSj2vInJFQ

Pulisco bene la carena, che in realtà era molto sporca, e testo l'Autoprop, la corrente è attorno al nodo, quindi provo a varie andature per avere un risultato reale, e stavolta ho risolto anche il problema gps che prima non funzionava: velocità massima raggiunta 7.6 di log e 7.8 di sog con corrente al traverso, il massimo numero di giri presi questa volta sono 3200 giri, segno che la carena pulita frena davvero meno e all'elica non serve prendere tutti i giri o i 3400 giri come preventivato, ma non escludo che li prenderà quando ci saranno condizioni marine sfavorevoli); la velocità di carena viene comunque raggiunta senza problemi.
Qui il video di quest'ultima prova:
https://youtu.be/bRImZ4hOFhs

Infine l'ho testata a vela, ero curioso di vedere come si orientassero le pale, e ho testato che anche spegnendo il motore in folle, l'elica smette di ruotare e le pale si orientano a bandiera comunque, rendendo superfluo l'innesto della marcia. Nessuna turbolenza visiva a 7 nodi i velocità, quindi direi ottimo anche questo test!

Qui il video: https://youtu.be/9If_zQHSW8Q

Ora spero solo che le vibrazioni che qualche cliente dice di avere dopo un po' di tempo, siano solo voci cattive mese in giro dalla concorrenza ?

Questa è davvero l'elica che ognuno dovrebbe avere sulla propria barca da crociera!

Francesco C.

 

JEANNEAU SUN ODYSSEY 43 LEGENDE

Dati imbarcazione : Yacht : Jeanneau Sun Odyssey 43 (anno 2004)- Motore : Yanmar 75Hp-Trasmissione : Linea d'asse
Condizioni meteo marine del test :
Il test è avvenuto in 2 sessioni differenti ,sempre con serbatoi acqua e gasolio pieni , per poter testare l'elica sia con
mare piatto e senza vento , sia con vento e mare contro e a vela.
In porto -
La velocità raggiunta a regime motore minimo , solo inserendo la marcia, è di 2,5Kts . Tale velocità viene reggiunta con
una lieve ma continua progressione senza creare problemi alle manovre in porto. Da tale velocità , inserendo la
retromarcia al minimo , l'imbarcazione si ferma in pochi secondi . Le pale di Autoprop aumentano automaticamente il
loro passo al diminuire dello sforzo di avanzamento dovuto al crescente abbrivio . Questa caratteristica unica permette
di avere un buon controllo della barca in ormeggio anche in condizioni di vento forte.
Effetto evolutivo dell'elica scomparso completamente .
A motore –
Bava di vento (forza 1 tra 1Kts e 3Kts) e Mare quasi calmo (grado 1 altezza onda < 0,40mt) :
Dati rilevati con il GPS e il Log di bordo + GPS portatile I dati risultano una media dei 3 strumenti che però hanno dato
scostamenti massimi tra loro inferiori di 0,1Kts.
REGIME MOTORE VELOCITA'
1000 Rpm 6,4 Kts
1500 Rpm 7,0 Kts
1800 Rpm 7,7 Kts
2000 Rpm 8,5 Kts
2300 Rpm 8,9 Kts
2500 Rpm 9,1 Kts
2750 Rpm 9,3 Kts
3000 Rpm 9,5 Kts
Giri massimi raggiunti dal motore : 3200Rpm
A tale regime la velocità non cambia rispetto ai 3000Rpm poiché la velocità critica di carena è già stata raggiunta.

A motore contro vento e mare –
Vento teso (forza 5 tra 15Kts e 21Kts) e Mare mosso (grado 3 altezza onda < 0,80mt) :
Dati rilevati con il GPS e il Log di bordo + GPS portatile I dati risultano una media dei 3 strumenti che però hanno dato
scostamenti massimi tra loro inferiori di 0,1Kts.
REGIME MOTORE VELOCITA'
1000 Rpm 5,8 Kts
1500 Rpm 6,4 Kts
1800 Rpm 7,4 Kts
2000 Rpm 8,1 Kts
2300 Rpm 8,3 Kts
2500 Rpm 8,6 Kts
2750 Rpm 8,9 Kts
3000 Rpm 9,1 Kts
Giri massimi raggiunti dal motore : 3200Rpm
A tale regime la velocità non cambia rispetto ai 3000Rpm ....

Leggi tutta la prova !!

 

 

JEANNEAU SUN ODYSSEY 42DS

Ciao Stefano , fatta carena la sett scorsa, mercoledì ho montato L' elica AUTOPROP sulla mia imbarcazione Jeanneau Sun Odissey 42 DS con motore Yanmar 54 CV e Sail Drive Sd 50. Oggi vento SO 18-20 km reali, onda 70 cm circa, ho provato la "bestia", .....
Ecco i rilevamenti fatti con GPS Raymarine fisso a bordo e confermati da GPS NAVIONICS 7 con antenna indipendente, lo scostamento tra i due strumenti e' sempre stato praticamente nullo.

2000 giri contro vento e mare 7.8 nodi
2400 giri contro vento e mare 8.0 nodi
2600 giri contro vento e mare 8.2 nodi
2750 giri (mia vel di crociera) contro vento e mare 8,3
3000 giri ( Max giri) contro vento e mare 8.7

2600 giri poppa piena 8.5 nodi
2750 giri poppa piena 8.6-8.7
3000 giri poppa piena 8.9-9.1

Ovviamente pieno acqua e gasolio
Da aggiungere che L' effetto evolutivo in retro evidentissimo con la 3 pale fissa e' praticamente scomparso anche dando bruscamente GAS
Allego anche un video fatto alcuni gg dopo che mostra riferimenti velocistici (con 2 GPS indipendenti e giri motore).  https://www.youtube.com/watch?v=Cub0ygUiE0k&feature=youtu.be   Al momento sono felice di aver raggiunto esattamente quanto volevo !   Antonio F.      BENETEAU FIRST 45   Motore Yanmar 54Hp + Saildrive SD50 L'elica va benissmo, effetto evolutivo scomparso e ottima velocità di crociera a basso numero di giri ; per una completa verifica attendo la crociera estiva per valutare in tutte le condizioni . Per adesso ho registrato 8 kn di velocità (gps) con 2.200 g/m (prima dovevo portare il motore a 2.500/2.600) con mare piatto ; non ho ancora verificato con un pò di mare significativo in prua, sembra che il motore/piede faccia in generale meno sforzo, ho visto anche che aumentando i giri ovviamente non si ottiene più di tanto in quanto si arriva facilmente alla velocità teorica di carena circa 8,8 kn, al minimo bisogna prendere un pò la mano poichè l'elica spinge molto e pertanto in ormeggio bisogna togliere il gas un pò prima rispetto alla precedente elica. Appena ho altri dati con mare e vento le comunico volentieri. Mauro P.

 

  

GRAND SOLEIL 50

 

  Ho installato Autoprop sul mio Grand Soleil 50 con motore Volvo D2-75 e trasmissione SailDrive al posto di un elica a passo variabile di altro costruttore . Il risultato è andato oltre le mie più rosee aspettative :

@1400Rpm = 6,2 Nodi ; @1800Rpm = 7,2 Nodi ; @2100Rpm = 8,3 Nodi ; @2600Rpm = 9,3 Nodi

Con questa elica riesco ad avere un'ottima velocità di crociera già a 2000Rpm senza il fastidio del rumore del motore e con consumi ridotti. Impressionante la scomparsa di tutte le vibrazioni derivanti dalla trasmissione.Molto semplice da utilizzare anche in manovra ed estremamente reattiva.L'effetto evolutivo è scomparso completamente.

Paolo D. (Yacht club ' Il Moro Di Venezia' Ravenna)

www.ycmdv.it/

 

 

 

  JEANNEAU SUN ODYSSEY 409

   Ho acquistato da un anno l'elica Autoprop a passo variabile per la mia barca a vela di 40 piedi e ne sono molto soddisfatto. I punti di forza sono la diminuzione dei giri motore a parità di velocità e l'aumento della velocità massima a motore, nell'ordine di quasi un nodo, secondo le situazioni meteomarine. Il passo variabile risulta efficiente con tutte le situazioni di mare, adattandosi al flusso dell'acqua in cui l'elica è immersa. Il massimo della resa l'elica lo dà nell'andatura vela/motore, nella quale continua a spingere a basso regime di giri, consentendo medie molto elevate. A vela offre una resistenza bassa e molto inferiore a qualsiasi elica tradizionale. Negli spostamenti in porto bisogna prendere la mano per ottimizzare i tempi di reazione. Complessivamente la consiglio assolutamente. Buon vento!

 

Nazzareno P.

 

 

 GIB'SEA 43

 

 Ciao Stefano, questa nuova elica è straordinaria. Con lo stesso numero di giri del motore si riesce a guadagnare un nodo e mezzo circa. Ho notato che ha più potenza,si riesce ad andare contro vento agevolmente. Ti dicevo appunto che davanti a Bastia in Corsica ho avuto un vento contrario di 40 nodi. Ho manovrato per l'ormeggio in maniera impeccabile. Dai pure il mio numero del cellulare al cliente. Grazie e a presto

 

 Valerio M. 

 

 

 BENETEAU FIRST 42

 

 Buongiorno sig.Cova, volevo confermarle l'impressione molto positiva che ho avuto dalle prime prove che ho fatto con la nuova elica montata. Proprio la scorsa settimana (motivo per cui non siamo venuti a Genova) eravamo in Sardegna in giro per l'arcipelago della Maddalena ed ho potuto constatare come la velocità,la silenziosità e la mancanza di vibrazioni siano nettamente migliorate.

 

Alberto F.

 

 

 JEANNEAU SUN ODYSSEY 34.2

 

 Ogni anno vado a Genova. No, in effetti lo scorso anno non ci sono andato per protesta.....
Comunque ogni anno vado a Genova è mi prende la frenesia di cambiar barca. E allora ho scoperto che c'è un sol modo (oltre alla mancanza di soldi) per risolvere questa frenesia: fare un regalo alla barca: un anno la randa, tre anni fa il Code 0 ed oggi ho regalato l'elica. Ho acquistato l'elica Autoprop della Bruntons. Mi ha convinto, soprattutto, il fatto che la prova di Voile (rivista francese) fosse fatta proprio con una barca uguale alla mia. Ho visto un altro confronto di Vela e Motore, dove fa il raffronto a 3500 giri per la massima velocità... Ma che mi frega a me? E' chiaro che a regimi massimi tutte le eliche quasi si equivalgono... qua mi interessa non sforzare il motore, andare a regimi medi e consumare poco. Appena la provo (ho barca ferma per mancanza di pompa dell'acqua ) vi farò sapere.
Per chi vuol vedere il filmino è su Quelli del molo81 in Facebook

 

fatta la prova Sabato,l'Elica è strepitosa:
1200 giri 4.7 nodi(circa 1,5 nodo in più rispetto alla fissa)
2200 giri 6,5 nodi(prima ero a 5,4 nodi)
3000 giri. 7,5 nodi(prima ero a 6,3 nodi)

a 3600 giri la barca va a 8 nodi, ma è ovvio, almeno per me, che questo non sarà mai il suo regime di funzionamento.....

 

Benedetto C.

 

 

  BAVARIA 31

 

  Motore:Volvo Penta MD2020, 19HP

 

Saildrive:Volvo Penta 120S

 

Speed performance:

 

1500 RPM: 5.8 knot
2000 RPM: 6.2 knot
2500 RPM: 7.1 knot

 

 Ho comprato la barca lo scorso agosto, quindi non ho molta esperienza e dati esatti delle prestazioni sulla 2 pale originale elica fissa, che era installata sulla barca , ma in generale la nuova elica  Autoprop ha più spinta in acqua ed è anche più facile da controllare. L'accelerazione è più potente e la velocità è aumentata ad ogni livello RPM. Preferisco velocità di crociera intorno 6,1-6,3 nodi e questo si ottiene con il motore a circa  2000 RPM. Anche quando si utilizzano sia motore e  Vela ,  l'elica aggiunge  velocità extra a regimi motore piuttosto bassi .

 

Questa estate abbiamo fatto un viaggio in barca di 14 giorni, navigando su 200 nm e l'elica ha lavorato perfettamente sia a motore che in navigazione solo  vela. Siamo molto soddisfatti della nuova elica. 

 

 Paolo C.

 

XPLORE EXPEDITION - CHALLENGE BC 67

Bruntons Autoprop

There are propellers and there are propellers. We all know what they are meant to do, but performance needs are dictated by a wide variety of conditions,sea states, the boat and engine that is coupled to it. As owner and skipper of Xplore-- a Challenge Business class 67-foot yacht, equipped with a 130hp Perkins, and overall weight of 41 tons -- I had to make a decision as to the reliability and suitability of the propulsion system being that we were now taking Xplore to the ends of the earth, in the toughest weather and heavy ice conditions. What I needed was power, reliability, simplicity, economy, and low drag when under sail. Based on over 300,000nm of sailing experience I know that this was a tough ask of any piece of

equipment. But I am pleased to say that for the demands we have put this yacht throughout the last 12 months (and a very successful first season here in Antarctica) the Bruntons Autoprop propulsion system has not missed a beat. In the 13,500nm we have covered, we have averaged 6.7 litres per hour (inclusive of gen-set and diesel heaters) in motor sailing or straight motoring. For motor sailing we run our engine between 900 to 1200 RPM and for straight motoring our engine RPM never exceeds 1600. In forward or reverse the Bruntons Autoprop delivers equal thrust. The design allows for continued auto adjustment of the blade angle as the RPM’s increase to ensure maximum thrust for longer motoring times, giving less fuel consumption; and when we need the “grunt” in pack ice or hellishly windy conditions, it holds the power where you need it. Under sail: lock the shaft and our boat speed increases between .75 to .9 of a knot without a single squeak or sound of movement -- even when the yacht is in surfing conditions over 14 knots. As we have deadlines and clients with schedules to maintain I am always aiming to achieve 180nm per day, and this we have been able to do reliably. The Bruntons Autoprop has obviously played a major part in our superior performance this season, and has certainly lived up to my expectations. Can I say I am happy? Yes: Bruntons has delivered a great propulsion system for the toughness of the Southern Ocean and Antarctica.

S/V Xplore Expeditions, Navigation Patent No. 32652-07

Registered Panama City, Republic of Panama

FICHA: 558365 – DOC. 1095757